Mpow Elk: la recensione

Che voto dai a queste Cuffie?

Auricolari Bluetooth Mpow Elk Auricolari Wireless Bluetooth 4.1 Headset Stereo Cuffie Sportive a Prova di Sudore con Microfono per Palestra, Jogging, Esercitare per iPhone 6s plus/6s, iPhone 6/6 Plus, iPhone 5s/5c/5/4s, iPad, LG G2, Samsung Galaxy S6 Edge+/S6 Edge/S6/ S5/S4/S3, Note 4/Note 3/Note 2, Sony, Huawei ed altri Smartphone
Prezzo: --
0 Nuovi0 Usati
(* = link affiliato / fonte immagine: Programma Affiliazione di Amazon)

Le cuffie Bluetooth Mpow Elk sono la soluzione ideale per gli sportivi che praticano jogging o qualsiasi altro tipo di sport. Le classiche cuffie infatti hanno l’inconveniente di staccarsi di continuo dalle orecchie. Queste particolari cuffie invece restano ben salde grazie ad un uncino, che “arpiona” l’orecchio e dà una maggiore stabilità. Analizziamo adesso i prezzi, le caratteristiche tecniche, i pro e i contro delle cuffie Mpow Elk.

Specifiche tecniche

Gli auricolari delle cuffie Bluetooth Mpow Elk sono ricoperte da un archetto di plastica piuttosto flessibile, capace di adattarsi a qualsiasi tipologia di orecchio. Ogni auricolare è dotato di un gommino intercambiabile, e all’interno della confezione ci sono altre due coppie di diverse misure (S, M, L). In questo modo potete scegliere la misura più adatta a voi.

Il corpo delle cuffie è di 3,3 x 1,6 x 0,8 cm, in quanto la batteria è contenuta sulla parte sinistra, dove è presente anche l’ingresso USB per la ricarica. Le cuffie pesano 20 gr, qualcosa in più rispetto alle cuffie tradizionali per la presenza degli archetti. Tuttavia da un punto di vista pratico questa differenza non si nota assolutamente poiché il peso è davvero impercettibile. Da un punto di vista musicale le cuffie Mpow Elk offrono prestazioni eccellenti, e con l’insonorizzazione dei gommini in-ear garantiscono una notevole potenza anche al massimo del volume. I bassi infatti funzionano meglio proprio quando il volume della musica è molto alto. Apprezzabili anche le frequenze medie ed alte in qualsiasi tipo di brano musicale.

Prezzi

Il prezzo di listino delle cuffie Mpow Elk è di circa 29 euro, tuttavia su diversi siti e-commerce sul web è possibile trovare offerte promozionali che vendono il prodotto a circa 19 euro. Un costo sicuramente accessibile per un prodotto che offre ottime prestazioni ed una buona qualità della musica.

Pro e contro

La stabilità è uno dei principali vantaggi delle cuffie Bluetooth Mpow Elk, per questo motivo sono l’ideale per chi vuole sentire un po’ di buona musica facendo sport. Un altro fiore all’occhiello delle cuffie è la potenza, in quanto i bassi funzionano meglio proprio quando il volume della musica è particolarmente alto.

Le cuffie Mpow Elk sono molto indicate anche per le telefonate, grazie alla presenza di un microfono incorporato. Notevole è anche l’equalizzazione, che permette il passaggio del flusso sonoro dall’orecchio destro a quello sinistro, e viceversa, con estrema delicatezza e senza sbalzi. L’unico neo di questo gioiellino è rappresentato dalla lunghezza del cavo, che coi suoi 54 cm sembra davvero eccessivo poiché, dovendo scendere dietro la nuca, potrebbe risultare piuttosto scomodo. Per ovviare al problema si può accorciare il cavo con un piccolo nodo, oppure regolandolo con un elastico o una clip di plastica all’altezza della propria testa.

Conclusioni

In conclusione si può dire che le cuffie Bluetooth Mpow Elk sono un prodotto con un ottimo rapporto-qualità prezzo, molto indicate soprattutto per chi fa sport, anche quelli che richiedono movimenti bruschi ed improvvisi della testa. Le cuffie staranno sempre al loro posto, senza sfilarsi via di continuo. La qualità della riproduzione è sicuramente buona, così come l’autonomia, in genere dopo una ricarica le cuffie possono durare fino a cinque ore. Le cuffie Mpow Elk inoltre possono anche essere utilizzate per rispondere alle telefonate con l’ausilio di un microfono incorporato. Infine è possibile gestire le varie funzionalità del dispositivo direttamente dalla cuffia destra, grazie ai tasti incorporati, senza avere la scomoda necessità di maneggiare lo smartphone collegato in Bluetooth.

ultima modifica: 2016-10-24T09:00:40+00:00 da Davide