cuffie antirumore
La cuffia bluetooth antirumore rappresenta un’ulteriore evoluzione tecnica nel campo della fruizione della musica. Accanto alle caratteristiche classiche, ovvero l’essere un dispositivo che permette ad una persona di ascoltare musica da una fonte audio, e di farlo senza l’uso di fili ma grazie allo scambio di dati che sta alla base della tecnologia bluetooth, in questo caso c’è anche l’eliminazione del rumore di fondo che potrebbe andare a disturbare l’ascolto della musica. Ma scopriamo insieme cosa sono nello specifico, quali caratteristiche devono avere e se è possibile acquistare una cuffia bluetooth antirumore a prezzi non esorbitanti.

Migliori Cuffie Bluetooth Antirumore

Cuffia bluetooth antirumore: cosa significa?

Con la terminologia cuffia bluetooth antirumore intendiamo uno specifico tipo di cuffia dotato di un microfono che capta le onde sonore esterne e le elimina. Non si tratta di una scoperta nuova: sono infatti oltre 60 anni che in specifici ambienti di lavoro viene utilizzato questo tipo di tecnologia. Da qualche anno però, si è pensato di applicarla anche alle classiche cuffie per ascoltare musica.

Il perché è semplice: immaginate di trovarvi in un ambiente molto rumoroso, come una strada o un centro città trafficato e di ascoltare musica o magari nel bel mezzo di una canzone dover rispondere ad una telefonata. Invece di essere costretti ad alzare il volume al massimo, grazie alla tecnologia noise –cancelling potete ascoltare alla perfezione ciò che esce dalla vostra cuffia.

Cuffia bluetooth antirumore: caratteristiche di base

Non dimentichiamo che nel corso della scelta della vostra cuffia bluetooth antirumore c’è da tenere presente tutta una serie di caratteristiche comuni anche alle cuffie bluetooth che non hanno l’antirumore, e parliamo ad esempio di:

  • Risposta in frequenza: è la gamma di frequenza che la Cuffia bluetooth antirumore può riprodurre, si misura in HZ e va da 18 Hz ai 22 000 Hz.
  • Linearità di frequenza: indica quanto il segnale riprodotto si discosta da quello originario.  Si misura in DB e deve essere il più basso possibile.
  • Sensibilità: si misura in dB e rappresenta massimo livello di suono che può essere fedelmente riprodotto il valore medio è tra tra i 95 db ed i 109 dB.
  • Impedenza: è la resistenza alla corrente alternata, si misura in ohm e va da 8 a 600 massimo.
  • Portata: distanza di funzionamento del bluetooth, che va da 100 metri ad un metro (in quasi tutti i modelli è di 10 metri)

Antirumore: è la caratteristica che distingue questo tipo di cuffie dalle classiche bluetooth. Attenzione però a non confondere noise-cancelling e noise-isolating. Infatti la seconda isola il padiglione, ma il forte rumore passa lo stesso, mentre la prima, attraverso il microfono che capta le onde esterne e produce di rimando una frequenza ad hoc, elimina il ruomore esterno.

Cuffia bluetooth antirumore: quanto costa?

A differenza di quello che si può pensare, la tecnologia noise-cancelling si può trovare anche in cuffie che appartengono a fasce di prezzo davvero esigue.

E quindi possiamo scoprire che esistono cuffie funzionanti già a partire da circa 20 euro. Ovviamente parliamo di una cuffia bluetooth antirumore con un design ridotto all’osso, materiali spesso non molto resistenti e caratteristiche fondamentali come l’emissione del suono non eccelse.

Saliamo nella scala e già intorno ai 40-60 euro troviamo buone cuffie che regalano un’esperienza superiore e un buon isolamento al rumore, come anche un design interessante e materiali di migliore qualità.

Oltre i 100 euro troviamo infine ottime cuffie bluetooth antirumore, con batteria che dura a lungo e tecnologia che permette di evitare il riscaldamento della cuffia per chi la usa per fare sport e tante altre interessanti funzioni.

Se però non desiderate fare un grande investimento, confermiamo che esistono buone cuffie bluetooth a prezzi davvero interessanti.

ultima modifica: 2015-11-25T20:53:18+00:00 da Davide